Un passo importante sia dal punto di vista strategico ma anche organizzativo: nuovi spazi, nuove professionalità e nuove procedure organizzative. Ecco la ragione per cui lo scorso 8 ottobre, con grande orgoglio ed emozione, abbiamo inaugurato una nuova costruzione adiacente alla precedente dotata di nuovi spazi di lavoro, laboratori prova, aree relax e un’ampia area verde con alberi di varie essenze, viali e piazzali.

L’ufficio oggi non è più inteso solo come luogo di lavoro, ma anche come luogo di scambio, di esperienze e di relazioni. Nell’ottica imprenditoriale, invece, la sempre più sviluppata attenzione verso il benessere del lavoratore è da leggersi come strategia di implementazione della produttività: se il lavoratore sta bene, si sente parte di una community e trova una sua dimensione spaziale, automaticamente sarà più creativo.
In questo quadro, il design degli interni assume la funzione di aumentare il senso di appartenenza e la motivazione aziendale e, pertanto, la progettazione deve essere attenta e ben studiata.
Lo smart working ad esempio, termine al quale abbiamo dato importanza nell’ultimo periodo e che trova le sue radici negli studi di neuroscienza, detta una metodologia in cui è importantissimo il lato “umano” della progettazione per giungere alla realizzazione di spazi unici e funzionali modellati secondo le esigenze di confort e benessere dei lavoratori, fautori essenziali per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. È provato infatti che in un ambiente confortevole sotto il profilo estetico, ergonomico e funzionale le persone lavorano meglio.

Il progetto del nuovo stabilimento Technoacque ritrova le sue linee guida proprio in questa vision.

Il progetto rientra in un più generale masterplan di un’area di 22.000 mq che comprende la precedente costruzione realizzata nel 2013, la costruzione del nuovo stabilimento che si inserisce nel complesso edilizio preesistente richiamandone forme e materiali, e di un’ampia zona a verde di supporto alla nuova struttura destinata allo svago, al tempo libero dei lavoratori, ad eventi aziendali.
Sono tutti spazi progettati e realizzati per migliorare il benessere delle persone, che incentivando il loro senso di appartenenza faranno da perno alla produttività.
Il layout del nuovo stabilimento discende dunque dalla nuova concezione di ambiente di lavoro in cui grande importanza è data dagli spazi per la socialità.
Da queste premesse, valutando diverse soluzioni, si è giunti al layout definitivo che ha previsto la realizzazione di uffici di diversa tipologia e superficie, privilegiando l’open space come ambito lavorativo preferenziale, l’utilizzo di divisorie vetrate tra i locali ha contribuito inoltre a favorire l’ingresso di luce naturale e visibilità degli spazi di lavoro.

Il layout funzionale del progetto può essere suddiviso in sei macro-tipologie di ambienti: zona di ingresso, sala riunione, sale operative del nucleo tecnico, sale operative del nucleo amministrativo, team room per i tecnici, sale partner, sale lounge e break.
L’ingresso è uno spazio minimalista a doppia altezza connotato da un collegamento visivo diretto con chi sta per entrare nei nuovi uffici e rivolge lo sguardo alla scala elicoidale in pietra nera.
Le stanze più grandi sono quattro e godono degli affacci principali. Ci sono inoltre una team room, una piccola palestra, una sala break e una cucina.
La sala riunioni verrà usata per riunioni di lavoro o informali, sala lettura o semplicemente luogo di aggregazione e relax.
Anche il ricorso alla vegetazione del parco è un richiamo al confort e al benessere, che attraverso una progettazione attenta, mai casuale, diventa un affaccio privilegiato, sempre mutevole nel tempo, in cui le piante crescono, fioriscono, cambiano le foglie, una variazione che richiama lo scorrere del tempo nello spazio all’aperto.

Nella zona della produzione il progetto ha previsto invece la realizzazione di un unico grande ambiente, sfruttando le generose altezze che il volume edilizio di tipologia industriale rendeva disponibili in questa area.
Questo progetto diviene quindi un esempio di luogo di lavoro contemporaneo in cui al centro ci sono il lavoratore e l’azienda che, con le loro esigenze, conformano l’architettura e perseguono sinergicamente l’obiettivo della produttività.

Lavoratori felici è la conditio sine qua non per il successo di Technoacque, dove si respira un vincente clima familiare. Una “grande famiglia” intesa come un gruppo fatto da persone che costituiscono un patrimonio di competenze ed esperienze. Un team di persone che mette impegno ed esperienza al servizio delle problematiche che ogni giorno è chiamato a risolvere, in un clima armonioso dove tutto fluisce – come l’acqua- nel migliore dei modi.

Technoacque infatti cresce anche e soprattutto attraverso le persone che ne fanno parte. Sono loro che ne determinano la qualità e il successo.

Crediamo da sempre che la nostra vera forza sia la coesione del gruppo dove ognuno di noi, con il suo ruolo specifico, è valorizzato e considerato.
La famiglia Technoacque oggi è quindi lieta di aprire le porte al futuro!

DICONO DI NOI

https://www.canale7.tv/on-demand/tg7.html#.YWPyY9pByPo

https://www.brindisilibera.it/2021/10/10/inaugurato-a-fasano-il-nuovo-stabilimento-dell-azienda-technoacque-diretta-da-vito-casarano-un-esempi-di-imprenditoria-virtuosa/

https://www.youtube.com/watch?v=Chp4-RQaIHM&feature=youtu.be

https://gofasano.com/attualita/__trashed-21/47043/

http://www.norbaonline.it/ondemand-dettaglio.php?i=117450

http://www.osservatoriooggi.it/notizie/attualita/29167-inaugurato-il-nuovo-stabilimento-della-technoacque

https://www.corrierepl.it/2021/10/11/inaugurato-a-fasano-il-nuovo-stabilimento-dellazienda-technoacque/

https://www.facebook.com/411426462355896/posts/2163737550458103/

https://www.facebook.com/IdeaRadionelMondo/videos/401882101547955/

https://www.lojonio.it/inaugurato-a-fasano-il-nuovo-stabilimento-dellazienda-technoacque/

https://www.ladriatico.info/fasano-inaugurato-il-nuovo-stabilimento-di-technoacque/

Aiutiamo le imprese a migliorare la gestione delle acque

desidero saperne di più

Aiutiamo le imprese a migliorare la gestione delle acque

desidero saperne di più

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi!

POTREBBE INTERESSARTI:

POTREBBE INTERESSARTI: